venerdì, 21 Giugno 2024

Meandros

Le opere di Dimitris Bakopanos in mostra alla Rocca di Dozza

  • Inaugurazione sabato 4 novembre alle ore 17:00

L’arte contemporanea fa un tuffo nel passato con le opere ispirate alle statue greche di Dimitris Bakopanos, i suoi quadri riportano in vita le divinità dell’olimpo con oltre 40 strati di pennellate.
Artista già affermato nel mercato dell’arte contemporaneo, Dimitris Bakopanos fin da ragazzo subisce il fascino dell’arte e della cultura della Grecia antica. Le sue opere che rappresentano frammenti di volti, di corpi, ma anche particolari di architetture, emergono da sfondi indeterminati comunicando allo stesso tempo dolcezza ed energia, nostalgia e rigore. Nato in Grecia si trasferisce a 19 anni in Italia per studi, ma l’amore per le origini non lo abbandona e Bakopanos continua a produrre quadri con soggetti tipici dell’eredità lasciatagli dalla madrepatria.
La sua arte assume anche connotazioni politiche, quando Dimitris inizia a partecipare attivamente al Movimento per il Ritorno delle Statue Greche in Grecia. L’artista decide di rappresentare statue greche sparse nei musei di tutto il mondo, riportate nella loro location originaria: la Grecia antica. Infiniti gli strati di colore posti sulle sue tele al fine di ottenere un effetto materico e tridimensionale. Bakopanos arricchisce le tele con vecchi tessuti appartenuti alla sua famiglia d’origine, in questo modo ciascuno dei quadri acquisisce un surplus di unicità racchiudendo memorie, emozioni e ricordi dell’artista.
Attualmente vive e lavora in Italia nella città di Bologna.Ha esposto le sue opere d’arte in Spazi privati e pubblici da Cortina a Milano, Bologna e Lugano.


+ There are no comments

Add yours

Comments are closed.

You May Also Like: