Torino, 25 febbraio 2016 - Questa mattina a Roma, presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Ministro Dario Franceschini ha preso parte alla conferenza stampa di presentazione di “Egitto Pompei” un grande progetto espositivo frutto della collaborazione fra tre prestigiose istituzioni culturali italiane: il Museo Egizio di Torino, la Soprintendenza di Pompei e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Il progetto si tradurrà in tre grandi tappe finalizzate a raccontare l’affascinante viaggio di idee e immagini che dalla terra del Nilo sono giunte sulle coste della Campania e si sono diffuse nell’Italia romana. Il progetto mira a far comprendere quanto l’influsso della cultura egizia sia stato rilevante nel mondo Mediterraneo.
Alla conferenza stampa hanno preso parte Evelina Christillin e Christian Greco, presidente e direttore del Museo Egizio, Massimo Osanna, direttore generale Soprintendenza Pompei e Paolo Giulierini, direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Il primo appuntamento del grande progetto è fissato il prossimo 5 marzo, presso il Museo Egizio in via Accademia delle Scienze 6 a Torino, con l’inaugurazione della mostra: “Il Nilo a Pompei - Visioni d'Egitto nel mondo romano”. La seconda tappa è prevista dal 16 aprile a Pompei dove, negli ambienti Palestra Grande, sarà ospitato uno scenografico allestimento egizio. Si conclude con Napoli: dal 28 giugno con un nuovo percorso di visita delle collezioni permanenti che approfondirà i culti nati in Egitto e arrivati in Campania e dall’8 ottobre con la riapertura della collezione egizia del MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli).